Sfoglia catalogo clicca qui

Dalle serie dei “Boschi senz’aria” (2003 - 2006) alle odierne “Cabine senz’aria” (2006 - 2008) l’opera di Bruno Aita costruisce nell’arte una sua visione del mondo in alcune profonde trasformazioni che ne hanno mutato cultura, tessuto sociale, economia.

Nel rapporto uomo-natura-ambiente era sottesa - nelle opere sui boschi - una preoccupazione ecologica, mentre in queste più recenti la tematica è il progresso tecnologico nella comunicazione e il suo evolversi in senso globale. Le enunciazioni teoriche, le problematiche si visualizzano nella pittura di Aita senza consenso o denuncia, trovando testimonianza nelle immagini il cui linguaggio è quello del “poiein”, il “fare” del poeta che, nella creazione, assume la complessità e i significati del vivere.

© 2017 Tutti i diritti riservati a Aita Bruno C.F TAIBRN54S13L483X